Giorgia, la Thatcher della Garbatella

La repressione di stato colpisce chi denuncia la crisi climatica.
(Domani, 10 gennaio 2023)
Il ministro degli studenti ora querela i suoi stessi studenti.
(il Fatto Quotidiano, 12 gennaio 2023)
Da questi ministri vani esercizi di potere, misure goffe da logoro doppiopetto.
(ibidem)
Carcere: fuori mafiosi e ladri, dentro 18enni con la vernice.
(il Fatto Quotidiano, 14 gennaio 2023)
Decreto Ilva, impunità pure per gli altri siti di veleni.
(ibidem)

Giorgia, la Thatcher della Garbatella

Dove ci sta portando la pulzella
che con la luce della sua fiammella
è arrivata al governo del Paese
poiché le opposizion si sono arrese?

Che ne sarà della democrazia
considerata una diavoleria
da colei che da quando era lattante
è stata ammiratrice di Almirante?

Giorgia ha voluto che i suoi primi passi
non generassero troppi sconquassi
tentando di celare quel passato
che nessuno però ha dimenticato.

Salvate le apparenze con la Ue,
degli States in divisa da lacchè,
si è mossa per convincere il sistema
d’essere soluzione e non problema,

ma piano pian coi collaboratori
dalla democrazia ci porta fuori.
Or dalla vetta attacca gli sfigati,
i migranti, l’ambiente, gli ammalati,

gli studenti ma dei poteri forti,
fa di tutto per favorir sorti.
Chi in nome dell’ambiente danneggiato
lancia innocue vernici sul Senato

non è un contestator ma un delinquente
da mandare in prigion velocemente.
Se l’alternanza fra scuola e lavoro
provoca morti e si alza qualche coro

di studenti che attaccano il sistema
“Van querelati!” lancia l’anatema
il famoso ministro Valditara
in Merito e Istruzione perla rara.

Il ministro agli Interni Piantedosi
del vivere civil cala le dosi:
per punire dei rave sballi e clamori
fissa pene peggior che ai malfattori.

Per la lotta a migranti e Ong
nuove regole detta lì per lì:
a ogni missione un solo salvataggio
e per giungere in porto un lungo viaggio.

I soccorsi così diminuiranno
e più migranti in mare annegheranno.
Più armi per gli ardori della Nato
e studio sui tumor men finanziato.

Per la flat tax alle partite iva
e la spesa maggior che ne deriva
stop al reddito di cittadinanza
per chi sul suo divan si sparapanza.

Per l’Ilva a Taranto più produzione,
per gli abitanti più cancri al polmone
perché ogni giorno il ciel si fa più nero,
ma per gli inquinator sanzioni zero.

Han pur rimesso in moto le trivelle
per la più folle delle marachelle:
poco metan dal mare tirar su
e mandare Venezia a far glu glu.

Morale? “Sono donna, son cristiana,
sono Giorgia, la piccola italiana
che è fiera d’esser stata una missina!”
e…di portar l’Italia alla rovina.

pubblicata su Domani del 19 gennaio 2023

Top